mercoledì 21 giugno 2017

Leggere ... volare ... vivere!#39 - Lo sguardo oltre le vette



SimoCoppero

Come in precedenza vi ha detto la mia collega Loredana, parleremo ancora spesso di Salone del Libro. Sì, in questo periodo sono rimasta un po’ indietro con i lavori e ancora non ho scritto nulla sugli autori che ho avuto l’onore di presentare.
Come avete già letto, è stata la mia prima volta davanti a un pubblico e devo dire che i due cavalieri che ho avuto al mio fianco sono stati eccezionali.
Oggi vi parlo del libro di Marco Sartori, Lo sguardo oltre le vette; è vero Loredana ne ha già scritto in precedenza su queste pagine, ma un punto di vista diverso non fa mai male: magari vi convinciamo che è proprio un libro che non può essere tralasciato e deve assolutamente essere letto.
Non mi dilungherò sulla trama o sul suo personaggio Garibaldi, ma vi parlerò della Signora, la montagna, quella che più di ogni altra cosa mi dà emozioni.
Quando mi sono tuffata nelle prime pagine ho capito di essere a casa. Amo così tanto la montagna da riuscire a sentirla e vederla anche quando non ci sono. I profumi, il respiro del bosco, i rumori, la salita silenziosa, i versi degli animali, il cinguettio degli uccelli, tutto quello che mi fa sentire a mio agio quando mi ci immergo.
La montagna insegna, la montagna deve essere letta e capita, la montagna può essere vissuta da tutti in base alle possibilità (che non sono quelle economiche), ma sempre rispettata. Sì perché come spesso si dice, la montagna non perdona, non perdona gli errori, non perdona il sottovalutare e il non rispetto.
E’ una scuola a tutti gli effetti, una scuola severa, ma che ci concede traguardi e soddisfazioni, proprio come ci racconta Garibaldi.
“Aveva amato la montagna soprattutto per la solitudine che aveva saputo donargli, perché le vittorie sulle vette erano state gesta epiche e sue soltanto …..” Anche io come Garibaldi la montagna so viverla così, nel freddo dell’alba per non incrociare nessuno se non chi la vive veramente, nel cuore tutti i ricordi e le sensazioni più belle.

Questo è stato per me leggere Lo sguardo oltre le vette: respirare aria tersa e vedere colori limpidi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...